POLIZIA

Prelievi al bancomat con carte clonate, arrestata bulgara a Taormina

Eseguito un mandato d’arresto europeo a carico di una bulgara di 44 anni, Stanka Siderova, accusata di reati informatici commesi a Taormina nell’estate 2017, quando, insieme ad altri complici, era riuscita a manomettere, grazie a uno skimmer, alcuni sportelli bancomat del centro della perla ionica.

Grazie al sofisticato congegno con cui era possibile clonare le carte di credito captandone i codici, la donna e i complici avevano più volte prelevato denaro contante dai conti di inconsapevoli correntisti.

Le immediate indagini svolte dai poliziotti del commissariato, hanno permesso a pochi giorni di distanza dalla denuncia dei direttori degli istituti di credito, di individuarne i responsabili: Dragomir Zhelyazkov, 42 anni, subito arrestato, e la donna adesso rintracciata pochi giorni fa, e un terzo complice, ancora oggi irreperibile.
La straniera, bloccata in Bulgaria, sarà trasferita in Italia e accompagnata presso apposito istituto penitenziario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X