stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Droga dal Sud America a Messina, in due con il braccialetto

di

Droga dal Sud America a Messina, il Riesame dispone i domiciliari per due degli arrestati dell'operazione «Cafè blanco».

Il Tribunale del Riesame ha decretato la sostituzione della misura cautelare della custodia in carcere con quella ai domiciliari con braccialetto elettronico per Federica Andrea Di Grande e Antonino Spinali.

Rigettato invece l'appello nei confronti di Carmelo Antonio Sangricoli, Antonino Di Bella, Angela Desiree Settipani e Magalys Sanchez Echevarria. Con l'inchiesta Cafè blanco, la guardia di finanza di Messina ha sgominato un sodalizio criminale che importava droga pesante, principalmente cocaina e pasticche, e le spacciava nella città dello Stretto, nelle province di Catania e Siracusa, oltre che a Malta. Il blitz, al culmine di indagini avviate nel 2017, scattato lo scorso 18 luglio, ha portato all'arresto di 11 persone, 9 dei quali in carcere e 2 ai domiciliari, promotori e membri di un'organizzazione criminale che gestiva un lucroso traffico internazionale di sostanze stupefacenti del tipo cocaina tra il Sud America e la Sicilia.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X