stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, madre e figlio tentano di uccidere l'altro fratello per l'eredità: arrestati
POLIZIA

Messina, madre e figlio tentano di uccidere l'altro fratello per l'eredità: arrestati

Hanno tentato di ucciderlo per questioni di eredità legata all’utilizzo di un appezzamento di terreno. Madre e figlio hanno aggredito il fratello per poi immobilizzarlo e cercare di soffocarlo riempiendolo al contempo di calci e pugni. Durante l’aggressione, la madre della vittima lo ha persino colpito al torace e alla testa con un pesante attrezzo da lavoro.

E' quanto ricostruito dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina che hanno arrestato per tentato omicidio una donna, 60 anni e il figlio, 34, entrambi messinesi. Sono ritenuti responsabili dei reati di tentato omicidio in concorso, violenza privata e minacce.

La presenza della moglie della vittima al momento dell’aggressione, che ha dato l’allarme e chiesto l’intervento delle Volanti e l'arrivo provvidenzialedi un poliziotto libero dal servizio, hanno scongiurato il peggio. Le indagini hanno ricostruito come dietro la brutale aggressione ci siano controversie ereditarie legate all’uso di una porzione di terra attigua alle abitazioni di entrambe le parti, già in passato oggetto di cause civili.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X