stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Assenteismo all'ex provincia di Messina: in appello 18 assolti e 20 condanne
LE ACCUSE

Assenteismo all'ex provincia di Messina: in appello 18 assolti e 20 condanne

La Corte d’Appello di Messina ha pronunciato 18 assoluzioni e 20 condanne nel processo sui casi di assenteismo all’ex provincia regionale di Messina. Il processo era nei confronti 38 tra dipendenti e funzionari di Palazzo dei Leoni, la Corte d’Appello ne ha assolti 18 mentre per gli altri 20 ha confermato la sentenza di primo grado. Il processo è scaturito da un’indagine del 2012 condotta dalla Digos che coinvolse diversi dipendenti dell’ex provincia.

Gli investigatori con una telecamera nascosta riuscirono a monitorare l’entrata e l’uscita degli impiegati di Palazzo dei Leoni. Le indagini svelarono che alcuni dipendenti si sarebbero assentati, anche per pochissimo tempo, facendo strisciare il proprio badge a colleghi al loro posto. L’accusa contestava che con il passaggio del badge veniva fatta risultare la presenza del dipendente che invece non sarebbe stato in ufficio.

Il processo di primo grado per, a vario titolo, truffa e due episodi di danneggiamento, si è concluso l’11 luglio 2019 con 39 condanne che andavano da un anno e due mesi fino ad un minimo di un anno e dieci mesi. Furono disposte anche diciotto assoluzioni. Contro questa sentenza in 39 hanno fatto ricorso in appello, adesso per 18 di loro è arrivata l’assoluzione. Nella maggior parte dei casi i giudici hanno assolto «perchè non punibili» «per la particolare tenuità del fatto», per due «perchè il fatto non sussiste» mentre hanno confermato per gli altri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X