stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca È di Viviana Parisi il cadavere trovato a Caronia: si cerca il piccolo Gioele
RICONOSCIUTA DALLA FEDE

È di Viviana Parisi il cadavere trovato a Caronia: si cerca il piccolo Gioele

caronia, scomparsi, Messina, Cronaca
Il luogo del ritrovamento del cadavere di Viviana Parisi

Il cadavere irriconoscibile di una donna, in avanzato stato di decomposizione, trovato oggi nei boschi di Caronia è quello di Viviana Parisi, la dj scomparsa sei giorni fa con il figlio Gioele di 4 anni. La certezza che si trattasse della musicista è arrivata in serata, grazie alla fede nuziale (all’interno c'è scritto il nome del marito Daniele Mondello), alle collanine e alle scarpe.

La donna indossava un paio di pantaloncini jeans, una maglietta e un paio di scarpe bianche. Una scarpa era indossata, l'altra è stata trovata vicino al cadavere che giaceva bocconi tra gli alberi di una boscaglia, sotto un traliccio, non molto distante dal punto dell'autostrada A20 da cui Viviana si è allontanata.

Gli investigatori hanno fatto un sopralluogo nell'abitazione della musicista, la polizia ha portato via un computer e alcuni oggetti personali della donna e del bimbo che potrebbero essere utili all'eventuale comparazione del Dna. Il medico legale ipotizza che Viviana Parisi sia morta lo stesso giorno della scomparsa e che il suo corpo oltre al deperimento per cause naturali e climatiche sia stato sfigurato da animali selvatici, verosimilmente cinghiali presenti nella zona.

Gli inquirenti hanno sequestrato nell’area dov'è stata trovata Viviana Parisi un traliccio che regge cavi dell’energia elettrica per capire se la donna possa essersi gettata dall’alto dopo essere salita sull'impalcatura.

Il giallo presenta un altro risvolto drammatico non ancora risolto: dov'è finito il figlio Gioele di 4 anni con cui è scomparsa? Le ricerche del bambino sono riprese con un massiccio impegno di uomini, mezzi e cani molecolari che proseguiranno per tutta la notte. L’area divisa per reticoli è di oltre 300 ettari.

Le ricerche si svilupperanno a partire dal punto in cui è stato ritrovato il cadavere irriconoscibile della donna. In linea d’aria è a meno di un chilometro dalla galleria Pizzo Turda nel quale Viviana Parisi ha avuto il lieve incidente con il furgone degli operai di una ditta di manutenzione.

La Parisi e il figlio sono scomparsi da lunedì scorso alle 11,30, dopo un incidente stradale con l’auto, non grave, sull'A20 Messina-Palermo, all’altezza di Torre del lauro di Caronia, e il mistero non è stato risolto anzi col passare delle ore si è maggiormente infittito. La donna torinese di nascita abita a Venetico, paesino messinese, col marito Daniele Mondello, dj e creatore di musica dance come lei, che ha un discreto seguito. L’uomo mercoledì ha postato su Fb un video messaggio in cui chiede alla moglie di tornare dicendo che non le succederà nulla. Poi non ha scritto più.

È stata ritrovata a Milazzo, invece, l'altra donna di Castel di Lucio, piccolo paese poco distante da Caronia, madre di tre figli della quale si erano perse le tracce ieri. La 43enne si era allontanata con un'auto scura, lasciando il cellulare in casa e ne era stata denunciata la scomparsa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X