stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caronia, le ossa trovate sono simili a una mascella: si dovrà stabilire se sono di Gioele
LE INDAGINI

Caronia, le ossa trovate sono simili a una mascella: si dovrà stabilire se sono di Gioele

caronia, Gioele Mondello, Viviana Parisi, Messina, Cronaca
Nel riquadro il piccolo Gioele

I nuovi frammenti di ossa rinvenuti a Caronia sono simili a una mascella. Sono stati trovati nella zona compresa tra il traliccio, dove è stato rinvenuto il cadavere di Viviana Parisi, e il luogo dove sono stati invece scoperti i resti del piccolo Gioele.

Le ossa, come spiega Francesca Alascia sul Giornale di Sicilia in edicola, sono state trasferite all'istituto di Medicina legale di Messina per confrontarle con i reperti già analizzati e dunque poter stabilire se appartengono o meno a Gioele.

Intanto si cercano nuovi indizi per fare luce sul giallo della morte di Viviana Parisi e del figlio. Potrebbero arrivare dalla ricostruzione dell’incidente autostradale che la donna ebbe a Caronia, quel maledetto 3 agosto.

Oggi il procuratore Angelo Vittorio Cavallo conferirà l’incarico, per compiere nuovi accertamenti irripetibili, agli ingegneri Santi Mangano e Roberto Della Rovere, che avranno l’arduo compito di ricostruire l'incidente all’interno della galleria Pizzo Turda, al km 117, ed al consulente, Antonio Consalvi, per l’estrapolazione dei dati contenuti nel tablet e nel cellulare di Viviana, prelevati dalla casa di Venetico. I legali della famiglia potranno nominare i loro periti di parte.

Lunedì prossimo avrà luogo, invece, la simulazione dell’incidente tra la Opel Corsa grigia della dj torinese e l’autocarro della manutenzione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X