stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dissesto idrogeologico, al via i lavori anti allagamenti a Villafranca Tirrena
VIA REGIONE SICILIANA

Dissesto idrogeologico, al via i lavori anti allagamenti a Villafranca Tirrena

dissesto idrogeologico, Messina, Cronaca
Castello di Bauso di Villafranca Tirrena (foto Argentyca)

Il sindaco di Villafranca Tirrena, Matteo De Marco, si fa portavoce della soddisfazione dell'intera comunità della cittadina del Messinese per l'affidamento dei lavori anti allagamenti. "Finalmente, grazie all’intervento dell’Ufficio anti dissesto idrogeologico guidato dal presidente Musumeci, otteniamo un grande risultato dal punto di vista della prevenzione", ha detto il sindaco.

La Struttura commissariale, che fa capo al governatore siciliano, ha infatti affidato i lavori che serviranno a scrivere la parola fine sugli impetuosi allagamenti che, in occasione di piogge intense, hanno interessato la via Regione Siciliana - l’arteria che va da monte a valle - coinvolgendo anche tutte le strade adiacenti. Dalla via Contura a Largo Stefano Cottone, da via Stefano Saccà alla via Consortile e, ancora, alla via Cozzina, fango e detriti si sono puntualmente accumulati sulla soglia delle case, mentre le strade diventavano impraticabili.

Le opere saranno eseguite dalla Cmci di Genova, che se l’è aggiudicate per un importo di 386 mila euro, attraverso la consorziata Siciliana costruzioni. Le direttive che arrivano dagli uffici di piazza Ignazio Florio prevedono il potenziamento dell’intera condotta di scolo che si snoda sotto la sede stradale. Saranno realizzate anche griglie di raccolta di maggiore capacità che faciliteranno il deflusso. In tal modo, l’acqua potrà finalmente raggiungere liberamente i torrenti Calvaruso a est e Santa Caterina a ovest.

Fu in particolare, durante il tragico nubifragio che nel novembre del 2011 investì la provincia di Messina, in questa che viene chiamata la "zona Castello", che si evidenziò l’inadeguatezza dei sistemi di raccolta e di smaltimento delle acque piovane. La situazione fu complicata da un movimento franoso innescato dalle infiltrazioni fuori controllo e che ha coinvolto, in particolare, la sede stradale della via Pier Santi Mattarella.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X