stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Droga e mafia a Barcellona: 42 condannati per 455 anni, ecco chi sono
LA SENTENZA

Droga e mafia a Barcellona: 42 condannati per 455 anni, ecco chi sono

droga, mafia, Messina, Cronaca

Il Gup di Messina ha inflitto 42 condanne per circa 455 anni di carcere e disposto 5 assoluzioni nel processo in abbreviato nato dall’operazione della Dda denominata "Dinastia" in cui erano coinvolte per un maxispaccio di droga le nuove leve del clan mafioso di Barcellona.
Condannati Francesco Anania a 14 anni, Daniele Bertolami 10 anni e 4 mesi, Lucia Bilardo 2 anni, Pietro Bonfiglio 10 anni, Salvatore Bucolo 7 anni e 4 mesi, Alessandro Calderone 14 anni e 6 mesi, Dylan Seby Caliri 6 anni e 10 mesi, Pietro Caliri 20 anni, Carmelo Cannistrà 10 anni e 4 mesi, Salvatore Felice Chillari 14 anni, Carmelo Chiofalo 13 anni e 4 mesi, Fabio Crea e Carmelo Driacchio 5 anni e 8 mesi ciascuno, Giovanni Crinò 8
anni, Rosaria De Gaetano e Mauro Di Salvo 6 anni ciascuno, Claudio Febo 8 anni, Giovanni Fiore 20 anni, Carmelo Vito Foti 8 anni, Vito Vincenzo Gallo 10 anni 8 mesi in continuazione con altra sentenza, Mattia Giardina 7 anni, 5 mesi e 10 giorni, Vincenzo Gullotti e Francesco Scarpaci 8 anni e 4 mesi ciascuno, Francesco Ianniello e Samuele Marino 8 anni e 4 mesi, Salvatore Laudani 16 anni e 10 mesi, Carmelo Mazzù 17 anni in
continuazione con altra sentenza, Lorenzo Mazzù 20 anni in continuazione con altra sentenza, Bernardo Mendolia 7 anni 9 mesi e 10 giorni, Massimiliano Munafò 6 anni e 8 mesi, Matias Jesus Piccolo 7 anni, Gjergj Preci 10 anni e 8 mesi, Giuseppe Puliafito 10 anni e 2 mesi, Sebastiano Puliafito 20 anni, Carmelo Quattrocchi 4 anni, 5 mesi e 10 giorni, Antonino Recupero 10 anni e 4 mesi, Giuseppe Scalia 13 anni, Carmelo Tindaro Scordino 16 anni, Tindaro Santo Scordino detto Santino 11 anni, Antonino Signorello 8 anni e 10 mesi, Sergio Spada 20 anni, Andrea Villini 11 anni e 2 mesi.

Sono stati invece assolti Nunzio Di Salvo, Filippo Genovese, Giuseppe Murabito, Emanuele Di Salvo e Luca Amato. Due persone nel frattempo sono decedute e il Gup ha disposto il non luogo procedere. L'inchiesta svelò i nuovi organigrammi del clan di Barcellona e il business della droga.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X