stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Museo, fuori le opere dai depositi Recupero con cinque gare d’appalto
SOPRINTENDENZA

Museo, fuori le opere dai depositi
Recupero con cinque gare d’appalto

di
Impianti quasi completati per la nuova struttura espositiva, ipotesi apertura entro settembre

MESSINA. Opere da sistemare, pulire e consolidare al Museo regionale. Dipinti, sculture, elementi architettonici, per lo più provenienti dai depositi, si rifaranno il look. Recuperate dall'oblio della storia e dell'incuria, saranno esposte per la prima volta e valorizzate, aspettando l'inaugurazione della nuova struttura museale, che finalmente, dopo oltre 30 anni, sembra essere davvero pronta.  Al via dalla Soprintendenza ai Beni culturali ben cinque gare per appaltare i lavori con fondi comunitari del Po Fesr 2007-2013. Il criterio è quello degli avvisi per le manifestazioni d'interesse e poi gli inviti per partecipare alle procedure negoziate.

Il primo intervento riguarda la pulitura, la presentazione estetica e il consolidamento di sette dipinti su tavola del XVI secolo, per un importo di 3.759 euro. Seconda gara per dodici dipinti su tela per un importo a base d'asta di 16.455 euro. Stessi interventi previsti anche per 23 opere lapidee per un importo di 3.720 euro. Quarta gara per restituire dignità a nove placconi in rame sbalzato con supporti in legno risalenti al XVII secolo, per un importo di 4.090 euro.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X