stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Portuali di Milazzo, soluzione tampone: aiuti dalla «Comet»
LA VERTENZA

Portuali di Milazzo, soluzione tampone: aiuti dalla «Comet»

di
Gli oltre venti lavoratori, a rotazione, saranno assunti temporaneamente dall’impresa di Messina, autorizzata ad operare pure nel porto mamertino

MILAZZO. Per gli oltre venti portuali operanti da anni nel bacino mamertino e ritrovatisi improvvisamente senza lavoro, è stato raggiunto un primo accordo. I lavoratori, infatti, a rotazione, saranno assunti temporaneamente dall’impresa Comet di Messina, autorizzata ad operare pure nel porto mamertino. Così sarà possibile, già a partire dalla prossima nave di ferro che è previsto arrivi nei prossimi giorni, effettuare la movimentazione delle merci senza altre possibili ripercussioni.

L’incontro avvenuto ieri pomeriggio nel palazzo municipale è andato a buon fine grazie all’intervento del comandante del porto di Milazzo, Capitano di fregata Matteo Lo Presti, il quale, assieme ai buoni uffici del sindaco Carmelo Pino ed alla disponibilità dimostrata dai rappresentanti sindacali, si è riusciti a raggiungere questo accordo che in pratica blocca ulteriori azioni di sciopero o eventuali manifestazioni future con il blocco di navi ormeggiate in banchina. Come si ricorderà, una prima manifestazione è stata inscenata proprio sulla banchina XX Luglio, dopo l’ormeggio di una nave carica di blumi diretti alla Duferdofin di Giammoro. I lavoratori stanchi delle promesse fatte in precedenza, si erano riversati sotto le gru dell’impresa Garibaldi, impedendo di fatto l’inizio delle operazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X