stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

La Caronte non lascia lo Stretto e apre alla città

di
La Caronte non lascia lo Stretto e apre alla città

MESSINA. Se sulla tratta Messina-Salerno il gruppo Franza pensa di dimezzare il servizio e trasferire le navi Cartour a Catania sulla rotta tra Sicilia e Calabria il traghettamento continua. Sono trascorsi 50 anni dal 21 giugno del 1965 in cui la "Marina di Scilla" iniziava il servizio collegando la città a Reggio Calabria.

La Caronte-Tourist in mezzo secolo ha trasportato 230 milioni di utenti, percorso 4 milioni di miglia nautiche in oltre 1.200.000 corse e trasferito da e per l'isola 80 milioni di auto e oltre 20 milioni di mezzi commerciali. La Compagnia di traghettamento ha creato sullo Stretto un'azienda che fattura 150 milioni di euro, dispone di quindici traghetti con mille marittimi imbarcati che con l'indotto salgono a 1200 gli addetti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X