stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Limoni, l'allarme Coldiretti: coltivazioni ridotte e prezzi da capogiro
GLI AGRUMI

Limoni, l'allarme Coldiretti: coltivazioni ridotte e prezzi da capogiro

di

MESSINA. C'era un tempo in cui la Sicilia era la terra indiscussa dei limoni. Ed a trascinare il comparto era in particolare l' area orientale con il messinese a garantire la gran parte della produzione. Da qualche anno, il 2016 in particolare, quel prodotto i siciliani lo acquistano da mercati lontani e nei supermercati tocca cifre da capogiro, sfiorando persino i 4 euro al chilo. Decine le massaie che ormai segnalano il problema e non sono mancati persino i turisti a lamentare durante i mesi scorsi l' incomprensibile mancanza di un prodotto che nell' immaginario collettivo del vacanziere dovrebbe simboleggiare l' Isola.

Denuncia che trova immediata corrispondenza nel dato preoccupante fornito da Coldiretti: la riduzione di oltre il 20 per cento dei limoneti nell' Isola, che nel 2010 si estendevano su una superficie di circa 22.400 ettari, e nel 2015 sono diventati 17.800. E per quest' anno si teme un' altra riduzione. Una produzione, quella siciliana, che si abbassa ancora di più nel mese di agosto e così, nelle scorse settimane cittadini e turisti alla ricerca di limoni da usare per una granita o per condire una grigliata di pesce, li hanno comprati a cifre esorbitanti comprese tra i 3 ed i 4 euro al chilo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI MESSINA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X