stampa
Dimensione testo
BASKET, SERIE A

L’Orlandina a Trapani gioca la carta Mays

di
Coach Griccioli pensa anche di valorizzare in campo i due ex brindisini Sek Henry e Folarin Campbell

CAPO D'ORLANDO. L’Orlandina basket si gioca la carta del doppio ex nella sfida serale di Trapani contro Brindisi senza l’infortunato Harper ma con il re delle doppie doppie Mays (11 in 20 gare per lui), quint’ultima fatica di una serie A che dovrebbe presto regalare alla regina di Sicilia di tutti i tempi la certezza della quarta permanenza in altrettante partecipazioni visto che nel 2008 ha salutato la compagnia per altri fattori.

Palla a due alle ore 20.30, arbitri Begnis, Baldini e Ranaudo, per un derby del sud quasi impari classifica e condizione psicofisica alla mano ma che coach Griccioli pensa di girare a suo favore se i due ex brindisini Sek Henry e Folarin Campbell, insieme ovviamente agli altri, si trasformeranno dai brutti anatroccoli di sette giorni fa a Cantù, nei bei cigni davanti ad un pubblico che dovrebbe comunque essere caldo e discretamente numeroso. “Inutile negare che non è la stessa cosa di giocare a Capo d’Orlando davanti ad oltre 3000 tifosi che ti spingono – spiega il tecnico senese prima di partire alla volta di Trapani - ma dobbiamo fare di necessità virtù e vincere per interrompere la serie di 4 ko e salvarci anche ufficialmente".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X