stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Barcellona, ai 100 anni di Ciccina arriva il sindaco: e la nonnina gli dice tutto ciò che non va nel quartiere

Barcellona, ai 100 anni di Ciccina arriva il sindaco: e la nonnina gli dice tutto ciò che non va nel quartiere

Ha festeggiato i cento anni cantando e sprizzando vivacità, nonna Francesca Crisafulli di Barcellona Pozzo di Gotto, da tutti chiamata Ciccina. Trisavola, madre di cinque figli - Caterina, Carmelo, Maria, Piera e Giuseppe - dai quali ha avuto 10 nipoti, 11 pronipoti e una trisnipotina di 11 mesi.

In un clima di grande festa, tra occhi lucidi di emozione, regali, fiori e giochi d’artificio, i numerosi amici e parenti hanno applaudito nonna Carmela che ha tagliato la torta insieme al sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, avvocato Pinuccio Calabrò, accompagnato dal consigliere comunale Lidia Pirri. Dopo il brindisi, nonna Carmela con grande tenacia ha colto al balzo la presenza del sindaco Pinuccio Calabrò e ponendosi come rappresentante di quartiere ha esposto tutte le difficoltà e problematiche della zona, tra l’incredulità dei presenti e dello stesso sindaco, che ha promesso intervento.

Indescrivibile l’emozione e la soddisfazione per i cinque figli e per i dieci nipoti che per l’occasione hanno deciso di sospendere il lavoro e rientrare a Barcellona Pozzo di Gotto da vaie parti d’Italia e non solo, come Francesca e John giunti apposta dall’Australia, Roberto e Maurizio giunti da Rimini, Manuela con la propria famiglia giunti da Bologna, e poi ancora Rossana, Francesca, Dario, Anna, Salvatore, Francesca e Filippo che vivono tra Barcellona e Terme Vigliatore.

A raccontare la festa della nonnina è la pagina social Bella Sicilia, che ha anche realizzato un video in cui la nonnina canta un brano della tradizione siciliana. Le foto sono fornite da Bella Sicilia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X