stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Nubifragio nel Messinese, si contano i danni: riunione d'urgenza della protezione civile

Nubifragio nel Messinese, si contano i danni: riunione d'urgenza della protezione civile

Il capo della protezione civile Fabrizio Curcio ha convocato una riunione dell’unità di crisi del Dipartimento per seguire l’evolversi della situazione del maltempo che sta interessando in particolare il sud d’Italia. Al momento, scrive il Dipartimento in un tweet, in Sicilia vengono segnalate "criticità soprattutto alla viabilità per frane e smottamenti" mentre in Calabria e Puglia si registrano "allagamenti, trombe d’aria e disagi".

Dopo il nubifragio di ieri nella zona tirrenica del messinese, che ha causato problemi nel territorio con torrenti tracimati, strade, cantine e case allagate, gente bloccata nelle auto o in casa, tratti di strada crollati soprattutto a Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto, oggi è tornato il bel tempo ed è il momento di fare la conta dei danni.

A Milazzo il sindaco Pippo Midili parla di danni ingenti per almeno un milione di euro, solo per le infrastrutture e le strade comunali, ma dovrebbero essere molti di più considerando anche i mezzi privati andati distrutti.

Intanto, squadre dei vigili del fuoco e protezione civile stanno ancora intervenendo a Barcellona Pozzo di Gotto, dove si sono registrati i danni maggiori, per liberare strade e cantinati. Ieri sera il tratto di autostrada della A20 momentaneamente chiuso per il maltempo è stato riaperto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X