stampa
Dimensione testo

Gli affari della mafia coi tour in barca all'Isola Bella di Taormina, il video delle intercettazioni

Trentuno persone sono indagate tra Taormina e Giardini Naxos con l'accusa di estorsione, usura, rapina, associazione finalizzata al narcotraffico, detenzione e spaccio di stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori, intestazione fittizia.

Ventisei sono finiti in carcere e cinque agli arresti domiciliari. Sono ritenuti appartenenti al clan mafioso Cintorino, legato alla cosca Cappello e attivo a Calatabiano.

Il clan, secondo gli investigatori, ha dimostrato di volersi insinuare tra le iniziative imprenditoriali di Giardini Naxos e Taormina sia per il controllare le attività turistiche, sia per investire i proventi illeciti in attività imprenditoriali riconducibili alla cosca.

Gli affari della mafia coi tour in barca all'Isola Bella di Taormina: 31 arresti, nomi e foto

Intercettati Di Bella e Rocco. Il primo dice: “Ma tu devi stare a Taormina...!” Rocco: “Quanto ci stanno i carabinieri a sapere le cose..?” Di Bella: “Eeee lo so, però c'è Taormina c'è...!” Rocco: “Naxos...!” Di Bella: “c'è tutto un giro va...!” Rocco: “Taormina, Giardini, certo Letojanni...!” Di Bella: “Eeeeh il Giro c’è ed è GRANDE...!”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X