stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Da oggi Stretto chiuso per Pasqua, ma le balene passano: i vigili del fuoco filmano lo spettacolo

Da oggi Stretto chiuso per Pasqua, ma le balene passano: i vigili del fuoco filmano lo spettacolo

Partono oggi le nuove limitazioni sullo Stretto di Messina previste dall'ultima ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci. Nessuno lo potrà attraversare fino al 13 aprile, ad eccezione di forze dell'ordine e armate, operatori sanitari pubblici e privati, lavoratori pendolari, nonché per comprovati motivi di gravità e urgenza.

E nessun divieto anche per le due balene riprese dall'elicottero dei vigili del fuoco. Come si vede in questo video attraversano lo Stretto offrendo un meraviglioso spettacolo.

L'ordinanza di Musumeci oltre a indicare chi può attraversare lo Stretto, dispone che "il coordinatore dell'unità di crisi sanitaria metropolitana di Messina, di concerto con l'Asp, provvede a intensificare i controlli sanitari agli approdi della Rada San Francesco, della stazione marittima e di Tremestieri, nel medesimo comune".

E le restrizioni partono il giorno dopo la bocciatura da parte del consiglio dei ministri dell'ordinanza del sindaco di Messina De Luca con cui aveva istituito un database dove doversi registrare per attraversare lo Stretto. Dopo l'annullamento da parte del governo, il sindaco ha chiesto l'intervento di Musumeci con una nota chiedendo che, "dopo l'annullamento sancito dal Consiglio dei ministri, sia recepito a livello regionale il sistema di registrazione on line 'Si passa a condizione', che non sarebbe più utile soltanto alla preventiva tracciabilità per attraversare lo
Stretto, ma anche per tutti gli altri varchi di acceso in Sicilia".
"Presidente - afferma De Luca - con un colpo di penna lei può garantire ai siciliani un controllo serio, con meno dispendio di forze dell'ordine in giro per le strade, gettate nella mischia senza un criterio oggettivo. Lei è il solo a poter garantire la sopravvivenza di una banca dati da estendere a tutto il territorio regionale, che ogni sera può fornire numeri e dati su chi è entrato e dove sta andando, garantendo l'effettività dei controlli sanitari per la verifica dell'isolamento fiduciario. Faccia un regalo pasquale ai suoi concittadini, aldilà di auguri stucchevoli e fini a se stessi - aggiunge il sindaco di Messina - faccia loro il dono di sapere con cognizione di causa come arginare il flusso incontrollato di coloro che continuano ad entrare in Sicilia".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X