Milazzo, continua l’occupazione dell’aula consiliare

Protesta dei consiglieri perché il sindaco Carmelo Pino non ha ancora trasmesso al Consiglio gli atti indicati dalla Corte dei conti e necessari a comprendere se sussistano le condizioni del dissesto
Messina, Archivio

MILAZZO. I consiglieri continuano ancora a occupare l'aula assembleare del Comune di Milazzo perché il sindaco Carmelo Pino non ha ancora trasmesso al Consiglio gli atti indicati dalla Corte dei conti e necessari a comprendere se sussistano le condizioni del dissesto che, scrivono i consiglieri, "è voluto dall'amministrazione per nascondere 813 giorni di governo opaco, autoreferenziale e lontano dagli interessi e dai bisogni dei cittadini".
"Per questa ragione - aggiungono - consegneremo alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto e al prefetto di Messina un dossier con tutti gli atti che hanno caratterizzato la vicenda. l'amministrazione ha il dovere di procedere alla correzione del risultato di gestione del 2010, giudicato dalla Corte dei conti inattendibile; al riaccertamento dei residui attivi e alla predisposizione del conto consuntivo 2011, al fine di mettere il Consiglio comunale nella condizione di adottare le misure correttive utili a scongiurare il fallimento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook