Furti di rame nel Messinese: sei arrestati

Fermati a Scaletta Zanclea Faissal Erradi, 25 anni, Abdellatif Barhoumi, di 43, Imed Rihani e Amin Cooa, di 27. Tutti accusati di furto, per un valore di circa diecimila euro. Altri due arrestati a Messina con 700 chili di cavi
Messina, Archivio

SCALETTA ZANCLEA. I carabinieri hanno arrestato a Scaletta Zanclea  il marocchino Faissal Erradi, 25 anni, e i  tunisini Abdellatif Barhoumi, di 43, Imed Rihani e Amin Cooa, entrambi di 27 con l'accusa di furto. I quattro hanno rubato 200 kg di rame del valore di circa 10 mila euro dal campo sportivo comunale di Scaletta Zanclea dopo aver danneggiato l'impianto elettrico. Sono stati però intercettati e bloccati dai militari.

La polizia ha arrestato altre due persone a Messina l'egiziano Mahoud Ahamd, 43 anni, e il cittadino del Bangladesh Miha Farid, 20, con l'accusa di furto di rame. I due sono stati bloccati dalla polizia con 700 chili di rame che avevano rubato all'interno di un magazzino in via Santa Cecilia a Messina. I malviventi erano entrati nel magazzino attraverso un foro nella parte retrostante.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook