Eolie, niente fondi: raccolta rifiuti in tilt

Da una settimana il traghetto che trasporta la spazzatura è fermo in porto perché la Regione non ha ancora erogato le somme per il finanziamento del servizio alla società che lo gestisce
Messina, Archivio

LIPARI. Le Eolie rischiano un'emergenza rifiuti. Da una settimana il traghetto che dalle sette isole trasporta la spazzatura è fermo in porto perché la Regione non ha ancora erogato le somme per il finanziamento del servizio alla società che lo gestisce.
"La situazione si è fatta davvero pesante in tutte le isole - afferma il direttore dell'Ato 5 Eolie Mimmo Fonti, la cui società è già in liquidazione e pronta a trasferire le consegne alla nuova Srr -. La spazzatura che viene raccolta è trasferita nei centri di stoccaggio che sono già saturi e rischiano di scoppiare. Continuamente sia i quattro Comuni eoliani, che l'Ancim Sicilia, hanno sollecitato la Regione ad effettuare i pagamenti, ma fino ad ora non abbiamo ricevuto un solo euro".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook