Patti, aria di rimpasto in giunta Aquino: "Porte aperte alle donne"

Il sindaco: nessuna crisi, ma conferma che all’interno della coalizione si sta facendo un bilancio dell’attività svolta

PATTI. "Non c'è assolutamente nulla di rilevante, tanto che non è nemmeno all'ordine del giorno e quindi in discussione un eventuale cambio della squadra assessoriale. Anche se è chiaro che a quasi un anno e mezzo dal mio insediamento è il momento di fare un primo bilancio di questa esperienza amministrativa".

E' questa la risposta rilasciata dal sindaco Mauro Aquino nel corso di una intervista su quello che attualmente è l'argomento più gettonato nel mondo politico pattese anche perché sostenuto da diverse prese di posizioni. Tra cui spicca quella espressa ufficialmente addirittura nel corso del recente consiglio comunale da parte di Nico Giuttari, uno dei sei consiglieri che sostiene il primo cittadino, nel chiedere in modo perentorio le dimissioni dell'assessore alla viabilità nonché vice sindaco Nino Lena.

"Qui non si tratta - spiega Aquino - di sostituire uno o più assessori ma occorre capire cosa ha funzionato e quello che invece è rimasto inespresso. A tal proposito proprio in questi giorni in seno alla coalizione, stiamo effettuando dei confronti aperti a 360 gradi, in modo che se ritenuto necessario trovare le forme e i modi per mettere in condizioni ideali l'azione amministrativa da seguire e quindi adottare i necessari correttivi".

Ed è proprio sul tema di apportare questi correttivi, occorre sottolineare che in caso di cambiamento della squadra assessoriale che fino a questo momento lo ha sorretto scatta il principio della pari opportunità relativa alla quota rosa. "Non c' è dubbio che nell'eventualità di un nuovo assestamento della squadra assessoriale occorre dare spazio ad una rappresentante femminile. Tra l'altro -prosegue Aquino - non escludendo a priori che possano essere più di una. Però ripeto al momento attuale la modifica della composizione della Giunta non è all'ordine del giorno. Quello che invece mi interessa capire è fare un bilancio sereno dell'attività svolta in questo primo anno e mezzo di mia amministrazione per raggiungere gli obiettivi annunciati nel programma di governo che è stato votato dalla maggioranza della popolazione".

Ed è proprio sul tema di apportare questi cambiamenti e quindi di dare spazio all'ingresso del gentil sesso nella squadra del primo cittadino, che in città si è già scatenato il toto assessore. A tal proposito i nomi più gettonati, sono quelli di Alessia Bonanno che rappresenta la parte politica vicina proprio al consigliere Nico Giuttari, mentre in quella civica, le più quotate sono Rossana Giacalone e Gloria Faustini, la prima direttrice artistica del marchio "Caleca" e la seconda svolge la sua attività nel campo culturale occupandosi "dell'Antica Casa Mangio" e presidente dell'associazione il "Paese invisibile". Anche se quest'ultima, interpellata direttamente esclude al momento una simile ipotesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook