La cittadella universitaria dell'Annunziata non chiuderà

Decisivo un vertice che si è tenuto negli uffici del rettorato. Gli impiegati del Cus che si occupano degli impianti continueranno a gestire piscine, palazzetti e palestre in attesa che si definisca il rapporto
Messina, Archivio

MESSINA.  La cittadella universitaria dell'Annunziata non chiuderà. Almeno per ora. Decisivo un vertice che si è tenuto negli uffici del rettorato. Gli impiegati del Cus che si occupano degli impianti continueranno a gestire piscine, palazzetti e palestre in attesa che si definisca il rapporto. E' possibile che l'università proceda a una selezione del personale. Alla base dell'annunciato blocco degli impianti, comunicato per Sms e attraverso dei manifesti la rescissione della convenzione tra Cus Messina, e Unimesport. Quest'ultima è la struttura autonoma dell'università che amministra la cittadella. Alla base della rescissione la difficilissima situazione finanziaria in cui versa il Cus affidato attualmente a un commissario. Da lunedì avvisa un comunicato dell'università sportivi e studenti universitari potranno regolarmente frequentare gli impianti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook