Sfruttamenti stadi, condannato Franza

La vicenda scaturisce dall'accordo con il Comune che garantiva alla società di calcio la disponibilità degli stadi S.Filippo e Celeste per 15 anni

MESSINA. La Corte d'Appello di Messina ha condannato l'ex vicepresidente della squadra di calcio FC Messina, Vincenzo Franza ad un anno di reclusione nell'ambito dell'inchiesta sullo sfruttamento commerciale degli stadi a Messina. La vicenda scaturisce dall'accordo con il Comune che garantiva alla società di calcio la disponibilità degli stadi S.Filippo e Celeste per 15 anni. 

Tale accordo secondo l'accusa sarebbe stato siglato senza tenere conto delle norme che richiedono l'evidenza pubblica. In primo grado Vincenzo Franza, aveva chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato, ed era stato assolto mentre erano stati prosciolti il fratello Pietro Franza, allora presidente del Messina e l'ex city manager del Comune Gianfranco Scoglio. Per questi ultimi due il processo è in corso al tribunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X