Fp-Cgil e Orsa all’attacco del commissario

L’ex procuratore, Luigi Croce, aveva affermato giovedì scorso che Casa Serena deve chiudere perché è fuori legge per il rispetto dei criteri di sicurezza e in più non è iscritta all'albo regionale
Messina, Archivio

MESSINA. I sindacati reagiscono alle dichiarazioni del commissario del Comune Luigi Croce in commissione al Sociale. L’ex procuratore aveva affermato giovedì scorso che Casa Serena deve chiudere perché è fuori legge per il rispetto dei criteri di sicurezza e in più non è iscritta all'albo regionale.

Clara Crocé, segretaria della Funzione Pubblica Cgil, afferma: “Chiedo al commissario però di procedere alla chiusura di tutte le strutture che a Messina non sono sicure. Iniziamo dalle decine di scuole, poi passiamo per il Tribunale e non dimentichiamoci del carcere di Gazzi. Perché dovremmo chiuderne una e lasciarne chissà quante altre aperte? Qui c’è da pensare solo agli anziani che stanno vivendo ore tremende e ai lavoratori che dal 31 dicembre resteranno senza lavoro”.

Anche l'Orsa interviene: “Parlare di culla di illegalità a Casa Serena è strumentale e offensivo per tutti i messinesi se si pensa alle “illegalità” ben più gravi che il Comune di Messina continua a perpetrare in altri settori nonostante le denunce che le parti sociali hanno fatto pervenire alla Procura della Repubblica. Basti pensare alla conclamata interruzione di servizio pubblico concretizzatasi nel trasporto locale, garantito in modo residuale solo grazie ai dipendenti Atm che operano senza stipendio per mesi e con mezzi che nelle città civili sarebbero stati rottamati almeno 15 anni fa.

Certamente è più rischioso per un cittadino salire su un catorcio dell’Atm che per un anziano vivere a Casa Serena. In tutta sincerità ci si attendeva più “fantasia” - conclude l'Orsa - manageriale da parte di Croce ma alla luce dei fatti prendiamo atto che anche il Commissario si è allineato alle tristi dinamiche di coloro che per uscire dalla crisi non hanno da proporre nulla di meglio della macelleria sociale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X