Patti, nuovi parcheggi in ospedale: 300 posti in più

Dopo lunga attesa, la realizzazione dei posteggi nell'ampia area circostante l'ospedale "Barone Romeo" è cosa fatta. Verranno realizzati dall'impresa di Gaetano Catalano
Messina, Archivio

PATTI. Dopo lunga attesa, la realizzazione dei parcheggi nell'ampia area circostante l'ospedale "Barone Romeo" è cosa fatta. Una notizia aspettata, come detto, da tempo, soprattutto dai cittadini che si recano a far visita ai loro parenti ricoverati siverranno realizzati dall'impresa di Gaetano Catalanoa dai dipendenti. Saranno circa 300 gli stalli che , che si è aggiudicato l'appalto. Gli stessi saranno riservati parte ai privati e parte ai dipendenti. Per i primi il prezzo della sosta è di 50 centesimi l'ora, di cui il 10 per cento spettante all'Azienda Sanitaria e il resto alla ditta che gestirà il servizio, mentre saranno gratuiti quelli destinati al personale dipendente.

Il piano parcheggi, il cui progetto è stato redatto dal geometra Carmelo Casella, dipendente della stessa Azienda Sanitaria, una volta portato a termine sarà regolato da due barre elettriche, posizionate una davanti all'ingresso principale, da dove entreranno i dipendenti, e l'altra per i privati, all'ingresso che porta al Pronto Soccorso. Il pagamento della sosta avverrà tramite un'apposita macchinetta elettrica, dove sarà possibile prelevare il biglietto con impresso l'orario di entrata e, al termine della sosta, sarà determinata la somma da pagare. I dipendenti, invece, per entrare dovranno servirsi della carta magnetica che sarà loro fornita.

Con la realizzazione di questa struttura, verranno eliminati tutti gli abusi che finora ci sono stati e che hanno avuto protagonisti tanti cittadini, in maggioranza pendolari, che approfittavano degli stalli liberi per lasciare, anche per l'intera giornata, la loro auto, creando, di conseguenza, notevoli disagi pure ai lavoratori ospedalieri e agli utenti. Al contempo si vuole eliminare il fenomeno della sosta selvaggia e garantire maggiore sicurezza alla struttura sanitaria, perché tutti gli ingressi saranno controllati anche nottetempo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook