DA MERCOLEDI' 7

Beppe Fiorello racconta Modugno al Vittorio Emanuele di Messina

MESSINA. Sarà Giuseppe Fiorello ad inaugurare il nuovo anno della Stagione di Prosa del teatro Vittorio Emanuele di Messina. Da mercoledì 7, alle 21, con repliche sino a domenica 11 gennaio (da mercoledì a sabato, spettacolo ore 21, domenica ore 17,30), in scena "Penso che un sogno così...", di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni, musicisti Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma, regia Giampiero Solari, una produzione Nuovo Teatro e Ibla Film.

È stato dirompente l'incontro fra l'attore siciliano e Domenico Modugno sbocciato nel trionfo della miniserie televisiva Volare - La grande storia di Domenico Modugno. Due personalità che continueranno in qualche modo a "parlarsi" anche sui maggiori palcoscenici italiani, che in questa stagione ospiteranno "Penso che un sogno così..." uno show di parole, canzoni e naturalmente di musica dal vivo, concepito come "un semplice omaggio personale e affettuoso - scrive Giuseppe Fiorello - ad un ragazzo del Sud che come me ha inseguito sogni e passioni, il cinema e la musica. Ma non sarà soltanto un viaggio nella vita di Mimì, sarà anche l'occasione per raccontare fatti, storie e personaggi di un tempo passato felice".

"Modugno - prosegue - per me non è stato solo una storia da raccontare o un personaggio da interpretare, ma la possibilità di ritrovare un tempo lontano rimasto sempre dentro di me. In questo spettacolo salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la mia infanzia, la Sicilia e l'Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altre nostalgiche e altre ancora che potranno sembrare incredibili".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X