LA VERTENZA

Milazzo lancia il Parco dell’energia rinnovabile

di

MILAZZO. La Consulta per l'Ambiente va oltre il "no" all'utilizzo del CSS alla Centrale Edipower e lancia una proposta alternativa: il Parco tecnologico dell'energia rinnovabile. Con una decisione unanime è stata approvata una delibera che fa propria la proposta presentata dall'assessore all'Ambiente Salvatore Gitto il quale punta sulla creazione di un polo di produzione di energia con sistemi sostenibili ed ecocompatibili. Il provvedimento adottato dalla Consulta impegna la giunta municipale a trasformare la proposta in delibera e quindi il commissario ad adottarla al fine di poterla trasmettere al presidente della Regione. Una seduta particolarmente animata quella svoltasi nell'aula consiliare con i rappresentanti delle varie associazioni che hanno espresso il loro punto di vista sul percorso che dovrà portare alla riconversione della centrale termoelettrica ed in particolare sull'ipotesi dell'incenerimento dei rifiuti CSS.

E' toccato all'assessore Gitto relazionare sulla proposta dell'Amministrazione. "In via preliminare va sottolineato che si ritiene ancora strategicamente opportuno la presenza di un polo di produzione di energia con sistemi sostenibili ed ecocompatibili - spiega il politico ambientalista -; il Comune di Milazzo nel nuovo Piano Aro sta sviluppando un nuovo programma per il controllo del ciclo dei rifiuti e la termovalorizzazione, sotto qualsiasi forma venga effettuata, non viene ritenuta valida ai fini della riduzione della quantità dei rifiuti prodotti, né viene riconosciuta come mezzo idoneo per la produzione di energia".

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X