CARABINIERI

Faceva acquisti con soldi falsi, un arresto a Gallodoro

Era già riuscita a truffare diversi esercizi commerciali nei comuni di Taormina e Giardini

GALLODORO. I carabinieri hanno arrestato a Gallodoro (Me) Antonella D'Amico, 25 anni e hanno denunciato una complice di 20 anni per spendita di banconote false. Le due utilizzavano false banconote da 50 euro per comprare nei negozi oggetti vari ed erano già riuscite a truffare diversi esercizi commerciali nei comuni di Taormina e Giardini. Sono entrate di nuovo in un negozio a Gallodoro (Me) cercando di pagare con le banconote false,  ma questa volta sono stati bloccati dai militari dell'Arma.

Anche a Roma un uomo è stato arrestato dagli agenti della polizia di Stato con l'accusa di spendita e contraffazione di moneta. A.S., 37enne di Napoli, è entrato in una farmacia della zona di San Giovanni, a Roma, ed ha acquistato una confezione di un noto antinfiammatorio con una banconota da 100 euro. Preso il resto, si è incamminato verso l'uscita. La farmacista, nel riporre la banconota nel cassetto, si è accorta che era falsa ed è corsa fuori per richiamare il cliente che però si era già allontanato a bordo di un'auto. Dato l'allarme al 113, sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato San Giovanni che, dopo aver preso le prime informazioni dalla commerciante, hanno comunicato, via radio,  a tutte le altre pattuglie in servizio nella zona, il mezzo di fuga utilizzato dall'uomo e la sua descrizione somatica. Poco più tardi, in via Taranto, è stato proprio l'equipaggio della volante del locale Commissariato ad intercettare l'auto segnalata con a bordo l'uomo da ricercare. Seguito per un breve tratto di strada, il 37enne è stato bloccato in piazza Ragusa. Fatto scendere dall'auto è stato identificato e sottoposto a controllo del nominativo in banca dati, dal quale, è emerso, che oltre ad avere parecchi precedenti penali  per reati contro il patrimonio e la falsificazione e spedita di monete,
negli ultimi anni è stato destinatario di una decina di provvedimenti di Polizia, consistenti soprattutto in divieti  di ritorno in diversi comuni d'Italia. Le verifiche effettuate a bordo dell'auto invece, hanno consentito di recuperare e sequestrare altre cinque banconote false, identiche a quella spacciata poco prima. Inoltre, nella tasca dei pantaloni, è stata trovata la somma di 96 euro, ricevuta come resto dalla farmacista, a fronte della spesa di 4 euro effettuata con la banconota da 100 euro falsa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X