COMUNE

Restituite le abitazioni agli sfollati di Giampilieri: la vigilanza resta alta

di
Le famiglie durante le piogge intense dovranno seguire, per via di rischi residui, le disposizioni contenute nel piano di emergenza comunale e gli avvisi meteo diramati dal Centro di protezione civile.

GIAMPILIERI. Duecentocinquanta proprietari di immobili a Giampilieri potranno formalmente riprendere possesso delle loro abitazioni colpite dall'alluvione del 2009. Sono circa la metà su 250 i residenti che potranno riaprire le loro porte. Il sindaco Renato Accorinti ha infatti revocato l'ordinanza n. 206 del 23 ottobre 2014 che disponeva l'evacuazione dalle case sino al 31 ottobre 2015. Le unità immobiliari sono state riclassificate da "B1-Giallo Verde" a "Verde" per via del completamento in questi punti dei lavori di messa in sicurezza. Le famiglie interessate durante le piogge intense dovranno comunque seguire, per via di rischi residui, le disposizioni contenute nel piano di emergenza comunale e gli avvisi meteo diramati dal Comune e dal Centro di Protezione civile locale.

Tra questi duecentocinquanta ci sono anche non residenti a Giampilieri, deceduti, non rintracciati ed eredi. Il 31 ottobre 2012 per lo Stato era cessata l'emergenza nelle zone alluvionate decisa dall'ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri 3815 del 2009. Il 28 luglio scorso è stata trasmessa al dipartimento regionale di Protezione civile la relazione tecnica illustrativa sulla modifica dei colori di alcune perimetrazioni, da giallo verde a verde, con eventuali osservazioni o proposte che sarebbero dovute pervenire entro il 10 settembre scorso al Comune.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X