MESSINA

Erbacce e sterpaglie sommergono il parco archeologico di Naxos, turisti infuriati

Alcuni hanno fotografato il degrado e le costruzioni in lamiera esistenti all'interno e abbandonate

GIARDINI NAXOS. Turisti infuriati, pagano 4 euro ma trovano un sito archeologico praticamente inesistente: nascosto da erbacce e sterpaglie. L'area della prima colonia greca di Sicilia, l'antica Naxos, completamente sommersa dall'erba che non fa vedere i reperti e i resti delle mura dell'antica città.

Alcuni hanno fotografato il degrado e le costruzioni in lamiera esistenti all'interno e abbandonate.

L'area ora gestita dall'Ente Parco Archeologico di Naxos è uno dei siti archeologici più importanti della Sicilia, ma turisti e visitatori lamentano uno stato di abbandono totale, malgrado il personale in servizio, a cui però sembra non spetti il compito di eliminare le erbacce e il degrado che vi è nel sito delimitato in una delle città turistiche come Giardini Naxos, più importanti dell'isola con i suoi 7.000 posti letto alberghieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X