TRIBUNALE

L'omicidio di Giardini Naxos, sedici anni ad un muratore

di

MESSINA. Il gup Monica Marino ha condannato a 16 anni di reclusione Daniele Mannino accusato dell' omicidio di Paolo Pasqualini, 43 anni, un muratore ucciso a Giardini Naxos il 17 giugno 2015. L' uomo fu ferito mortalmente a colpi di coltello mentre si trovava nella sua abitazione, morì all' ospedale San Vincenzo di Taormina poco dopo il ricovero. Mannino,che è stato giudicato con l' abbreviato, oltre che di omicidio doveva rispondere anche del porto di arma e violazione di domicilio. Il pubblico ministero Alessia Giorgianniaveva chiesto la condanna a 16 anni ed 8 mesi di reclusione.

Il giudice lo ha condannato a 16 anni di reclusione, lo ha inoltre condannato al risarcimento dei danni in favore di tutte le parti civili, i familiari e le sorelle ed ha disposto inoltre una provvisionale di 50 mila euro ciascuno per la moglie ed i figli. Mannino è stato difeso dall' avvocato Giuseppe Carrabba mentre la parte civile è stata rappresentata dagli avvocati Pietro Luccisano, Francesco e Tancredi Traclò e Giuseppe Cicciari. Alla base dell' omicidio ci sarebbe stato un litigio, questioni pregresse che avevano creato qualche attrito.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X