ENTI LOCALI

La gestione di gare ed appalti, Milazzo punta alla centrale unica

di

MESSINA.  Il comune mamertino ha deciso di usufruire della possibilità prevista dalla legge per i comuni non capoluogo o della Valle del Mela e Furnari, per costituire la centrale unica di committenza. Così, nasce la centrale unica di committenza per gli appalti ed, è pronto pure il Consorzio tra Milazzo, San Filippo del Mela e Furnari.

La legge, infatti, prevede che i comuni non capoluogo di provincia possono procedere all' acquisizione di lavori, beni e servizi nell' ambito di un apposito accordo consortile. Accordo che, ufficialmente, è stato assicurato, sarà completato nel giro di qualche settimana. Nella lettera di convocazione trasmessa dal presidente del consiglio comunale di San Filippo del Mela, Gavino Paulesu, inviata ai consiglieri comunali filip pesi, infatti, tra gli argomenti da trattare nella seduta di lunedì prossimo è stato inserita l' estensione della centrale unica di committenza al comune della città del Capo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI MESSINA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X