IMMIGRAZIONE

Migranti, 304 giunti a Messina: tra loro 2 cadaveri

immigrazione, Messina, Migranti e orrori
Foto d'archivio

MESSINA. Sono arrivati ieri al molo Marconi di Messina 304 migranti soccorsi dalla nave Aquarius. A bordo anche due cadaveri. Quasi tutti sono stati trasportati coi pullman alla caserma Gasparro, nella città dello Stretto. Sulla morte dei due migranti indaga la procura.

I migranti sono stati recuperati a bordo di alcune imbarcazioni nel canale di Sicilia. A comunicarlo la prefettura di Messina. Ad accoglierli personale delle forze dell'ordine, della Prefettura, delle associazioni umanitarie e dell'Asp. Alcuni di loro rimarranno nella città dello Stretto altri saranno spostati in altri centri nel resto del paese.

La nave Aquarius della organizzazione umanitaria italo-franco-tedesca Sos Mediterranee, gestita in partnership con Medici senza frontiere, ha recuperato 193 profughi tutti a bordo di un unico gommone dal quale sono stati recuperati anche i due cadaveri. Una delle vittime dovrebbe essere un minore, identificato da un parente che viaggiava con lui.

Secondo Alexander Moroz, capitano della Aquarius: «195 persone sono un record assoluto, non abbiamo mai soccorso così tante persone a bordo di un solo gommone. Possiamo ritenerci fortunati di aver trovato soltanto due morti su un'imbarcazione dove erano stipati come sardine». Uno dei superstiti è stato colto da malore e subito trasferito in elicottero a Malta.

La aveva precedentemente accolto anche il trasbordo di altri 109 migranti salvati da una nave della marina militare italiana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X