CARABINIERI

"E' un latitante", bloccato all'imbarco dei traghetti di Messina

di

MESSINA. Rientrava di notte a bordo di un’auto dove c’erano due pistole con il colpo in canna, proiettili e documenti falsi, Fabrizio Ceccio, 44 anni, originario di Pagliara, vicino Roccalumera, arrestato dai carabinieri all'uscita dalle navi traghetto di Messina.  Con lui i carabinieri hanno bloccato anche la compagna Fortunata Caminiti, 47 anni che è stata già scarcerata.

Ceccio era latitante da aprile 2016  a seguito di un'ordinanza di custodia cautelare relativa ad un giro di auto rubate. Da tempo l'attenzione investigativa dei carabinieri della Compagnia Sud era concentrata su di lui. Sono stati approfonditi contatti e relazioni, avviate intercettazioni e controlli incrociati.

In questo modo, come ha spiegato il maggiore Paolo Leoncini, comandante della Compagnia Sud nel corso di una conferenza stampa, è stato stretto il cerchio attorno a lui ed alla convivente con la quale stava rientrando in Sicilia in auto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X