BASKET

Capo d’Orlando, Di Carlo: «Il ko con Trento è colpa mia»

di
Messina, Sport
Gennaro Di Carlo

CAPO D'ORLANDO. Il giorno dopo il secondo ko interno stagionale contro la bestia nera Trento è già alle spalle ed il pensiero della Betaland è rivolto solo al quarto di finale di Coppa Italia contro Reggio Emilia che inaugurerà giovedi alle 18 la quattro giorni di Rimini con la spedizione paladina che verrà presentata alle 12 nell'aula consiliare del comune, presente al centro fieristico per promuoversi.

Tra l'altro per l'occasione si consoliderà la fresca partnership del club con il nuovo Porto Turistico di Capo d’Orlando Marina. Le maglie celebrative che indosserà Betaland ospiteranno anche il logo della società che si occupa del porto di contrada Bagnoli.

Tornando all'aspetto tecnico difficile ipotizzare che la mente dei biancoazzurri era già alla vetrina delle final eight anche se delle 8 partecipanti l'unica squadra impegnata a Rimini che ha perso non in un confronto diretto (Brescia è andata ko a Milano e Venezia in casa proprio contro Reggio Emilia) è stata proprio quella allenata da Gennaro Di Carlo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook