SANITA'

Messina, la Regione «congela» i tagli al servizio del 118

MESSINA. Un altro colpo di grazia stava per colpire le teste dei medici del servizio di emergenza medica 118, già abbondantemente provati dai tagli previsti dal nuovo piano di organizzazione delle rete ospedaliera messinese.

L’assessorato regionale alla Sanità, gettando acqua sul fuoco, dopo le polemiche del mese scorso, è riuscito a recuperare i fondi necessari per il pagamento delle ore di lavoro straordinario che verrà richiesto ai camici bianchi dell’ospedale San Vincenzo di Taormina e ai sanitari dell’emergenza 118, in occasione del prossimo G7.

La conferma sulla disponibilità delle somme è arrivata dal nuovo dirigente della Corte dei conti, Ignazio Tozzo in risposta alla richiesta che era stata presentata dalla deputata all’Ars del Movimento 5 stelle, Valentina Zafarana.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X