LAVORO

Vigilanza privata in crisi, chiesto un incontro con il prefetto di Messina

di

MESSINA. La vigilanza privata finirà nuovamente all’attenzione del prefetto Francesco Ferrandino. Il sindacato Filcams Cgil ha richiesto un incontro urgente per il nuovo rischio esuberi nel settore, in particolare alla Ksm, dove si parla di poco meno di un centinaio di addetti che potrebbe svestire la divisa da addetto alla sicurezza.

«La vertenza ancora in corso della ditta Ksm che coinvolge diversi lavoratori del territorio ha palesato la grave situazione che sta attraversando l’intero settore – fa ancora presente Andrea Miano della segreteria provinciale della Filcams - ribadiamo come sia indispensabile avviare un controllo stringente di tutto il comparto a salvaguardia dell’occupazione e delle condizioni di lavoro. Abbiamo più volte denunciato come il sistema degli appalti al massimo ribasso e la mancanza di controlli degli enti preposti avrebbe generato una stortura del mercato con pesanti conseguenze per i lavoratori del settore, con l’avanzata di ditte che non rispettano i contratti collettivi e i regolamenti che disciplinano le attività di vigilanza privata».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X