IL PROVVEDIMENTO

Niente gonne corte e super scollature, nuove regole al tribunale di Patti

di

PATTI. Niente super scollature e gonne cortissime. Il presidente del tribunale di Patti dice basta. Bruno Finocchiaro ha emesso un provvedimento al fine di salvaguardare il decoro del Palazzo di Giustizia.

Fa discutere la nota diramata dal presidente del Tribunale di Patti che, da lunedì scorso, impone un abbigliamento consono al luogo frequentato, non uno qualsiasi , bensì il tribunale e le aule, spesso affollate da utenti e testimoni che complice la stagione estiva indossano abiti succinti, calzature da spiaggia e bermuda.

A riportare il decoro è intervenuto il presidente Finocchiaro, il quale a seguito di numerose segnalazioni denuncianti situazioni ormai divenute insostenibili, provenienti da magistrati, avvocati e dallo stesso Commissario straordinario dell’Ordine di Patti, Massimo Cambria, ha statuito precise regole di abbigliamento. Un piccolo vademecum per accedere al Palazzo senza inconvenienti e soprattutto per non correre l’imbarazzante rischio di essere allontanati dal luogo, presidio per antonomasia di giustizia e legalità.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X