LE INDAGINI

Bimba precipitata dal balcone ad Acquedolci, condizioni sempre gravissime

di

ACQUEDOLCI. Sono stazionarie, ma giudicate ancora critiche, le condizioni della bambina di due anni precipitata martedì scorso dal balcone della sua abitazione di Acquedolci , in provincia di Messina. La piccola è ricoverata sotto costante osservazione all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina, dopo essere rientrata per ben due volte al Policlinico, nel quale era stata trasferita d’urgenza in elisoccorso dal nosocomio santagatese.

Secondo una prima ricostruzione, la bimba intorno alle 14, sarebbe caduta accidentalmente da un balcone in metallo, sito al primo piano di una palazzina autonoma in contrada Presa Murata, nel quale si trovava un passamano alto, facendo un volo di quasi quattro metri, circostanza ora all’attenzione dei carabinieri della locale stazione, coordinati dal comandante Salvatore Porracciolo, che hanno sottoposto a sequestro preventivo l’area sottostante per verificare l’idoneità della struttura in metallo, dalla quale sarebbe precipitata la piccola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X