COMUNE

A Messina un registro per il biotestamento

di

MESSINA. Il Comune ha istituito il registro del biotestamento. L’assessora ai Servizi al Cittadino, Nina Santisi, rende noto che Palazzo Zanca si è dotato dell’elenco per le Disposizioni Anticipate di Trattamento (Dat).

Il 31 gennaio scorso, infatti, è entrata in vigore la Legge 22 dicembre 2017 numero 219 recante «Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento», che tutela il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e soprattutto all’autodeterminazione della persona e stabilisce che nessun trattamento sanitario può essere iniziato e proseguito senza il consenso libero e informato del malato.

In caso di impossibilità a comunicare, la scelta medica verrà rappresentata dalle disposizioni anticipate di trattamento disciplinato dall’articolo 4 della legge sul biotestamento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X