CARABINIERI

Tenta di uccidere la compagna e i due figli, un arresto a Merì

di

MERÌ. Un uomo di 36 anni ha tentato di uccidere la compagna e i due figli minorenni cospargendo del liquido infiammabile la porta d'ingresso dell’abitazione. E’ accaduto a Merì dove i carabinieri hanno arrestato l’uomo con l'accusa di incendio, tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della ex compagna.

Il provvedimento cautelare scaturisce dagli esiti delle indagini condotte dai militari della stazione di Merì che hanno accertato diversi  episodi di violenze fisiche, molestie e frasi ingiuriose, con minacce di morte nei confronti della donna.  I militari hanno accertato che la donna è stata spesso picchiata anche con oggetti contundenti.

La sera del 31 marzo scorso l'arrestato ha cercato di uccidere la donna e dei due minori cospargendo del liquido infiammabile la porta d'ingresso della piccola abitazione dove le vittime vivevano. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato portato nel carcere di Messina-Gazzi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X