PICCHIATO E SEGREGATO

Alcara Li Fusi, maltrattava marito disabile: rinviata a giudizio

di

Avrebbe maltrattato, picchiato e segregato in casa, il marito disabile, rinviata a giudizio una quarantasettenne di Alcara Li Fusi. Dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti, sequestro di persona, violenza privata e lesioni personali aggravate, T.G., ai danni del coniuge, G. P. 51 anni , originario anch’egli di Alcara Li Fusi, invalido al cento per cento con notevoli problemi deambulatori da circa dieci anni a causa di un grave incidente sul lavoro.

Il Gup del Tribunale di Patti, Andrea La Spada, ha disposto il rinvio a giudizio della donna all’udienza, che si aprirà il prossimo 6 febbraio, davanti al giudice monocratico pattese, Francesco Torre. Parte offesa il marito affetto da grave invalidità, del quale il Gup ha ammesso la costituzione di parte civile, rappresentata dall’avvocato Salvatore Mancuso.

L’articolo completo nell’edizione Sicilia Orientale in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X