stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Vent’anni fa "Il postino", Malfa intitola strada a Massimo Troisi

Vent’anni fa "Il postino", Malfa intitola strada a Massimo Troisi

MALFA. A venti anni dal film «Il Postino» a fine giugno a Malfa sarà inaugurata una strada all'indimenticabile attore napoletano Massimo Trosi che morì una settinama dopo aver girato il film che lanciò la seconda isola delle Eolie nel mondo. Sarà proprio la stradella di Pollara che percorreva in bicicletta. Dalla caratteristica casetta rosa – dove s'incontrava con Philippe Noiret - fino alla spiaggia divenuta famosa in tutto il mondo, grazie al film «Il Postino».
L'anno scorso, toccò al Comune di Santa Marina Salina intitolare «la passeggiata del porto», che tra i due sindaci scatenò non poche polemiche, ma ora la giunta di Malfa sta predisponendo una manifestazione in grande stile. Già sottoscritto un protocollo d'intesa con l'Anfe per «Il Postino Memorial». L'artista messinese Dimitri Salonia, a capo della scuola coloristica Siciliana, realizzerà un'installazione artistica e il figlio Eros un documentario. Ci sarà anche una mostra con cimeli del film e incontri culturali con il coinvolgimento della scolaresca. La «madrina» sarà Maria Grazia Cucinotta che deve al capolavoro cinematografico la ribalta internazionale. Il sindaco Salvatore Longhitano inviterà anche il regista Michael Radford. «Con questa manifestazione contiamo di riaccendere i riflettori sulla nostra comunità – spiega il sindaco Longhitano – dobbiamo fare in modo di recuperare la spiaggia di Pollara che purtroppo è stata inghiottita dal mare e il costone che è anche pericolante. Speriamo che sia l'occasione buona per far stanziare i quattrini dalla Regione o dal governo nazionale». Salina, con tre Comuni (Santa Marina, Malfa e Leni) e ora due «campanili» sull'intestazione di una strada a Troisi, scomparso nel 1994 che alle Eolie girò il suo ultimo film. «Non ho compreso che c'azzeccato Santa Marina Salina con il film - disse il sindaco di Malfa Longhitano - lo scenario dell'opera fu quello del mio Comune: Pollara, la strada che Troisi percorreva in bici, la casa rosa... Sì, il collega Massimo Lo Schiavo mi invitò a partecipare, ma solo il giorno prima della manifestazione. Ma io avevo preso altri impegni». Longhitano lamentò di non essere stato coinvolto nel progetto: «La manifestazione - disse - poteva essere organizzata tra i due Comuni. Non è un caso che la bella attrice Maria Grazia Cucinotta per il suo soggiorno sull'isola scelse proprio Malfa e l'hotel «Signum» di Clara Rametta che la ospitò anche allora. Il film nel 1996 ebbe 5 nomination agli Oscar e vinse una statuetta per le musiche di Luis Bacalov. «Non abbiamo mai litigato - replicò il sindaco di Santa Marina Massimo Lo Schiavo - la manifestazione fu organizzata in tempi strettissimi, con poche risorse, facendo leva sull'entusiasmo di giovani che mostrarono talento e professionalità. Fermo restando che in 19 anni Malfa non intestò nulla a Troisi, Il Postino ha reso celebre nel mondo tutta l'isola, e non solo Pollara. Chi sbarca con l'aliscafo a Santa Marina si tuffa immediatamente nel ricordo del film». B.L.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X