stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I cittadini di Milazzo si "autoriducono" le bollette della Tari
IL CASO

I cittadini di Milazzo si "autoriducono" le bollette della Tari

di
Il Comune diffida chi ha attuato l’«autoriduzione fiscale»: gli importi mancanti verranno addebitati con tutti gli interessi

MILAZZO. Gli uffici comunali informano i cittadini che "non è possibile eseguire compensazioni di crediti vantati dall'Ato nelle bollette Tari 2014". La puntualizzazione arrivata dai funzionari dell'ufficio competente di palazzo dell'Aquila che hanno notato nei pagamenti della tariffa relativa al servizio di smaltimento dei rifiuti, delle riduzioni rispetto a quanto indicato, con la comunicazione che il "taglio" è stato attuato dall'utente in quanto creditore di somme pagare alla società d'ambito oggi in liquidazione.

Una situazione che, in ogni caso, rischia di provocare notevole confusione. Lo stesso assessore alle finanze Pippo Midili ha anticipato che questi tagli effettuati potrebbero avere ripercussioni pesanti sul contribuente che tra qualche anno potrebbe trovarsi destinatario di una cartella esattoriale nella quale si pretende sino al 100 per cento della somma non versata.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI MESSINA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X