stampa
Dimensione testo
TRASPORTO PUBBLICO

Messina, dalle 20 niente navi per la Calabria né treni per Palermo

di

MESSINA. Dalle 20 in poi niente più navi del servizio pubblico per la Calabria e niente più pullman o treni da Messina verso Palermo. Quando cala il buio il trasporto sullo Stretto va a dormire. Vietato essere pendolari in Sicilia e specialmente a Messina.

Alle 20 scatta il coprifuoco dei trasporti. Nessuna nave della flotta pubblica verso la Calabria. Nessun pullman o treno verso Palermo. È una situazione paradossale quella fotografata tanto dal comitato siciliano pendolari presieduto da Giosuè Malaponti.

Il comitato che difende i diritti di chi giornalmente in Sicilia è costretto a passare parte della sua giornata sui mezzi pubblici ha approntato un dossier con tanto di slide e dati che consegnerà all'assessorato regionale ai Trasporti, ai comuni e alle ferrovie dello Stato.

Nel documento ci sono dati di fatto. Molti dei quali emergono dalle ultime scelte e dagli ultimi tagli effettuati dalle compagnie di trasporto pubblico o privato finanziate in parte con contributi pubblici.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X