stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Il delitto Marchese a Messina, confermati due ergastoli

di
ERGASTOLO, messina, tribunale, Messina, Cronaca
Tribunale di Messina

MESSINA. Sentenza confermata anche in appello. Non cambia nulla nel processo d' appello ai mandanti dell' omicidio di Stefano Marchese, un giovane di 27 anni, ucciso a pistolettate il 18 febbraio 2005. La Corte d' Assise d' Appello di Messina ha confermato la condanna all' ergastolo per Rosario Vinci e Marcello D' Arrigo accusati di essere i mandanti del delitto.

Passa dunque la linea dell' accusa che aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. La Corte d' Assise d' Appello (presidente Alfredo Sicuro), dopo diverse ore di camera di consiglio, ha confermato completamente la sentenza inflitta nel 2015. A tirare in ballo Rosario Vinci e Marcello D' Arrigo erano stati i collaboratori di giustizia ed in particolare Gaetano Barbera ex boss emergente diventato collaboratore di giustizia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X