stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Subisce per due anni violenze e minacce dal fidanzato, arrestato a Messina

di

Ha subito maltrattamenti per quasi due anni dal suo fidanzato fino a quando la sorella e le amiche della vittima hanno deciso di denunciare tutto e far arrestare il ragazzo.

La donna viveva in uno stato di assoluta soggezione sopportando silenziosamente le continue umiliazioni, le lesioni e le imposizioni. Veniva picchiata per futili motivi, calci e spintoni, arrivando anche a romperle un dito. Per gelosia le aveva addirittura impedito di frequentare le amiche, di truccarsi, di usare scarpe col tacco ed abiti succinti. La controllava costantemente costringendola ad inoltrargli video per verificare dove e con chi fosse.

E poi gli insulti e le denigrazioni e la minaccia di diffondere sue immagini compromettenti qualora lo avesse lasciato. Un rapporto che aveva stravolto le abitudini di vita della giovane donna incapace di ribellarsi.

L'incubo termina quando la sorella e le amiche decidono di aiutarla rivolgendosi ai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Messina. Le indagini prendono immediatamente avvio sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica del locale Tribunale.

Il gip accoglie la richiesta e il giovane viene condotto nella casa circondariale di Gazzi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X