DA GDS IN EDICOLA

Messina, il commercio si ferma contro le liberalizzazioni

di
commercio, filcams cgil, liberalizzazioni, Messina, Cronaca

Non saranno all'interno dei negozi, ma fuori per protestare. Oggi la mobilitazione di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs per chiedere una seria regolamentazione delle aperture domenicali e festive nel settore commercio

Lavoratori questa mattina davanti al Centro Coin di viale San Martino dove gli esponenti della Filcams di Messina e i dipendenti hanno tenuto un presidio e un volantinaggio. La protesta del sindacato, che unitariamente anche quest'anno in Sicilia e in altre regioni ha proclamato lo sciopero nel comparto a Pasqua e Pasquetta, il 25 Aprile il 1 Maggio e il 2 Giugno, dopo i passi indietro compiuti dal Governo rispetto a un concreto intervento correttivo sull'attuale sistema legislativo che norma le aperture.

«La liberalizzazione introdotta nel 2012 - evidenzia il segretario generale della Filcams di Messina, Francesco Lucchesi - non ha prodotto un incisivo aumento dei consumi, non ha creato nuova occupazione mentre le condizioni lavorative degli addetti del settore sono peggiorate. Quello che chiediamo è un deciso cambio di passo in tema di aperture selvagge».

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X