stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Villaggi costieri nel Messinese, tempi lunghi per l'arrivo dell'acqua potabile

di
Mortelle, Tono, Villaggi costieri, Messina, Cronaca

Con l'arrivo dell'estate e dei villeggianti, si ripropone la questione legata all'assenza di acqua pubblica nella zona costiera compresa tra le frazioni di Mortelle e Tono, nell'estrema riviera nord. Una vicenda annosa che torna in auge, nel periodo più caldo dell'anno, quando il fabbisogno idrico raddoppia.

A tutt'oggi la popolazione stanziale, composta da 157 famiglie che si moltiplicano nel periodo estivo, non dispone del prezioso liquido perché la zona non é agganciata alla condotta comunale, malgrado da tempo esista il progetto che consentirebbe di far arrivare l'acqua potabile nelle case della gente.

Un obiettivo che sembrerebbe facile da raggiungere, anche se la realtà é ben diversa come ha spiegato Salvo Puccio, presidente di Amam, azienda meridionale acque di Messina, ai membri del comitato spontaneo «Km 3,400 Mortelle» riuniti al Comune dalla Prima commissione consiliare ai lavori pubblici, convocata dal presidente Libero Gioveni.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X