stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bancarotta fraudolenta, maxi sequestro ad un imprenditore di Sant'Agata di Militello
GUARDIA DI FINANZA

Bancarotta fraudolenta, maxi sequestro ad un imprenditore di Sant'Agata di Militello

di

Bancarotta fraudolenta: è l'accusa ad un noto imprenditore di Sant'Agata di MIlitello. È ritenuto responsabile di aver sottratto dal fallimento di una società operante nel settore della lavorazione delle pietre e del marmo quasi due milioni di euro.

Le indagini, condotte dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Sant’Agata di Militello e coordinate dal Gruppo di Milazzo, hanno accertato alcune incongruenze che li ha portati a scoprire una macroscopica distrazione di denaro realizzata per mezzo dell’annotazione in contabilità di passività inesistenti.

L'imprenditore, così facendo, è riuscito a sottrarre quasi due milioni di euro dalle casse aziendali. L’attività è proseguita con l’ulteriore verifica fiscale finalizzata a proporre il recupero a tassazione delle somme di cui l’amministratore si era indebitamente appropriato.

Gli investigatori hanno segnalato l’imprenditore all’Autorità Giudiziaria anche per il reato di omessa dichiarazione.

La Procura di Patti ha chiesto e ottenuto dal locale Tribunale l’emissione di un decreto di sequestro preventivo per oltre due milioni e seicentomila euro, riferiti sia alle distrazioni accertate che all’evasione contestata all’indagato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X